Il nostro statuto - Pagina 3 PDF Stampa E-mail
Indice
Il nostro statuto
Pagina 2
Pagina 3
Tutte le pagine

 

ARTICOLO 9

Il Coordinatore


Il Coordinatore è scelto tra i Soci Fondatori della Federazione  è nominato a maggioranza semplice dei componenti il Consiglio dei Fondatori, e può essere riconfermato.
Il Coordinatore coadiuva il Presidente nell’espletamento di tutte le sue funzioni e lo sostituisce, a garanzia della permanenza della operatività della struttura, in caso di sua assenza o impedimento.
Il Coordinatore provvede  al funzionamento della struttura e degli uffici della Federazione e può ricevere specifiche deleghe dal Consiglio per l’espletamento di specifici incarichi.

ARTICOLO 10

Assemblea Generale

 
L’Assemblea Generale è un organismo permanente, presieduta dal Presidente della Federazione.
E’ costituita da soci Fondatori, e dai soci Ordinari, ed è aperta alla partecipazione dei soci Onorari senza diritto di voto, nonché - su invito del Presidente della Federazione-, ai soci Sostenitori, senza diritto di voto.
L’Assemblea Generale si riunisce almeno due volte l’anno.
L’Assemblea Generale è convocata in forma scritta dal Presidente della Federazione che ne cura l’ordine del giorno.
L’Assemblea Generale può deliberare in presenza di almeno un terzo dei suoi membri, e le delibere sono valide se assunte a maggioranza semplice dei presenti.
L’Assemblea Generale, una volta esaurito il primo quinquennio di governo da parte del Consiglio dei Fondatori, procede alla elezione di  tre propri rappresentanti in seno al Consiglio dei Fondatori.
L’Assemblea Generale  esprime le linee di indirizzo dell’attività della Federazione individuando specifici percorsi di crescita e di sviluppo che consentano alla stessa una piena espressione delle proprie potenzialità
L’Assemblea Generale  propone al Consiglio dei Fondatori la nomina di Commissioni di studio di alto livello, in funzione di progetti specifici coerenti con le linee strategiche di attività della Federazione
L’Assemblea Generale  nomina e revoca i componenti  del Collegio dei Probiviri;
L’Assemblea Generale delibera, su proposta del Consiglio dei Fondatori, lo scioglimento della Federazione a maggioranza assoluta dei soci.

ARTICOLO 11

Comitato Scientifico


Il Comitato Scientifico è composto da un numero variabile di membri da un minimo di 5 ad un massimo di 11.
Il Presidente della Federazione  ed il Coordinatore ne sono membri di diritto.
Il Consiglio dei Fondatori, su proposta del Presidente nomina, con la presenza di almeno 1/3 dei suoi componenti ed a maggioranza assoluta dei presenti,i membri del Comitato Scientifico tra personalità di riconosciuto prestigio e qualificazione, nei campi attinenti agli scopi della Federazione.
Il Comitato Scientifico nomina, nel suo seno, il Presidente, con la presenza di almeno i 2/3 dei suoi componenti, a maggioranza assoluta dei presenti.
Il Comitato scientifico svolge attività di consulenza e di collaborazione con il Presidente della Federazione ed il Consiglio dei Fondatori, sia nella definizione della programmazione annuale che in ogni altra questione per la quale venga richiesto il suo parere.

Il Comitato Scientifico, nell’ambito del documento di programmazione annuale  e nel quadro della programmazione pluriennale:


- esprime pareri sui progetti e sulle iniziative di ricerca e di comunicazione della Federazione;
- costituisce gruppi di lavoro anche con membri esterni alla Federazione stessa, sovrintendendone l’attività;
- garantisce un costante monitoraggio sulla permanenza del più alto standard qualitativo delle attività della Federazione;
- indica al Presidente uno o più nominativi per la nomina di ulteriori membri del Comitato Scientifico.

l Comitato Scientifico dura in carica cinque anni.
I suoi membri possono essere individualmente confermati.
Il Comitato Scientifico si riunisce almeno 5 volte l’anno nonché ogni qual volta il suo Presidente ne ravvisi l’opportunità, anche su richiesta del Presidente della Federazione.
Le riunioni sono convocate dal Presidente e sono valide se è presente almeno la metà dei componenti. Le delibere sono assunte a maggioranza dei presenti.
Il Presidente della Federazione può convocare riunioni congiunte di tutti gli Organi Istituzionali con il Comitato Scientifico o con il suo Presidente.

ARTICOLO 12

Collegio dei Probiviri


Il Collegio dei Probiviri è formato da tre membri e dura in carica 5 anni.
Esso è eletto dall’Assemblea tra i soci Fondatori e Ordinari su proposta del Presidente della Federazione.
La Presidenza del Collegio dei Probiviri è riservata ad un socio Fondatore.
Il Collegio dei Probiviri ha il compito di dirimere le controversie insorte tra i soci, nonché tra questi e la Federazione in relazione all’esercizio dell’attività sociale ed all’interpretazione ed alla esecuzione dello Statuto e di ogni altra normativa assunta e vigente.
Il Collegio dei Probiviri decide secondo equità senza formalità procedurali e delibera a maggioranza dei suoi componenti.



 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie policy page.

OK