News
Protesta degli stomizzati campani contro la gara della Soresa PDF Stampa E-mail
Martedì 25 Febbraio 2014 00:00

Dal primo gennaio 2014 i circa 15mila stomizzati campani, in virtù degli esiti della gara indetta dalla So. Re. Sa., hanno visto drasticamente cambiate le loro abitudini e compromesse le proprie esigenze. Il paziente stomizzato, infatti, è colui il quale ha subito un intervento chirurgico (o per una neoplasia o a causa di un evento traumatico) a seguito del quale si vede costretto all’applicazione di sacche per il normale deflusso delle feci; una condizione che ci si trova a vivere vita natural durante, oppure per un lungo decorso post-operatorio.
Negli anni precedenti, il paziente stomizzato poteva ritirare comodamente nella farmacia sotto casa le sacche da lui individuate, oppure riceverle a domicilio, secondo il principio della libera scelta, sancito, tra l’altro da una legge regionale del 2006. Ora, invece, sono costretti a recarsi agli uffici dell’ASL ed adeguarsi alla “sacca più economica”, così come sancito dalla gara So. Re. Sa.

“Per uno stomizzato - spiega Ciro De Rosa, segretario dell’ A.I.STOM. Campania - le sacche e le placche sono da considerarsi dei veri e propri presidi salvavita; la scelta del modello non è per mera comodità o bellezza, ma si tratta di solito di una selezione che avviene dopo varie prove, tentativi, e magari dermatiti. Immaginate cosa significhi, per una persona, magari anziana, dopo essersi abituata per anni ad utilizzare un determinato prodotto, cambiare ed imparare a convivere con uno nuovo”.

Leggi tutto... [Protesta degli stomizzati campani contro la gara della Soresa]
 
Maratona di Napoli: presidio ortopedico gratuito PDF Stampa E-mail
Mercoledì 19 Febbraio 2014 00:00

Carlo RuosiIl prof. Carlo Ruosi, presidente del Club Rotary Posillipo nonchè docente di Ortopedia e Traumatologia alla Università di Napoli Federico II, in occasione della Maratona di Napoli 2014, ha attivato un presidio mobile gratuito per le visite ortopediche per artrosi, valutazione dell'osteoporosi, screening scoliosi, prevenzioni traumi sportivi e traumatologia. L'iniziativa è stata organizzata in collaborazione con ConfCommercio Napoli e Federsalute Napoli.

 
Il Premio “Giovanni D’Errico” a Carmine Petrone PDF Stampa E-mail
Venerdì 14 Febbraio 2014 11:36

Il cavaliere del Lavoro Carmine Petrone è stato insignito del Premio “Giovanni D’Errico 2014”, con la motivazione "quasi un figlio", riconoscimento attribuitogli nel corso del Gran Galà della Lilt di Napoli organizzato per raccogliere fondi destinati all’attività di assistenza domiciliare gratuita dei pazienti oncologici in fase avanzata.

Oltre 250 le presenze alla tradizionale serata spettacolo che ha visto protagonisti, tra gli altri, Christian De Sica, Lina Sastri, Peppino di Capri, Gianni Conte e Massimo Volpe.
Numerosi i volti noti che non hanno voluto mancare un appuntamento che torna dopo sei anni di stop. Tra questi, il presidente della Camera di Commercio di Napoli, Maurizio Maddaloni, il generale della Guardia di Finanza Vito Bardi, il direttore del Banco di Napoli, Franco Gallia, il direttore della Banca di Credito Cooperativo Amedeo Manzo, l’ex Procuratore Generale di Napoli, Vincenzo Galgano, l’ex Capo della Procura di Napoli, Giovandomenico Lepore,
l’imprenditore Geppino Maiello, il preside della Facoltà di Giurisprudenza della Federico II, Lucio De Giovanni e l’ad della Banca Stabiese Maurizio Santoro, per citarne alcuni.
“Torniamo dopo sei anni con un evento che la difficile congiuntura economica aveva suggerito di sospendere – spiega il presidente della Lilt Napoli, professor Adolfo Gallipoli D’Errico – ma che oggi, dopo una riflessione del comitato direttivo e promotore della Lilt abbiamo deciso di riprendere, anche perché la crisi è qualcosa che va affrontata e non semplicemente subita, soprattutto se poi a rimetterci devono essere coloro che magari hanno più bisogno”.
 
"Vita Srl": protocollo d'intesa con la LILT PDF Stampa E-mail
Martedì 11 Febbraio 2014 00:00

"Vita Srl", il network integrato di assistenza e trasporti sanitari presieduto dal nostro socio fondatore Guido Bourelly, ha stabilito un protocollo d'intesa con la LILT (Lega Italiana per la Lotta ai Tumori). Tale intesa sarà in particolare applicata al servizio di assistenza oncologica domiciliare gratuita, cui verrà msso a disposizione per il prossimo anno, gratuitamente, il servizio di ambulanze di Vita.

 
Riunione in Regione sulla crisi della sanità privata PDF Stampa E-mail
Lunedì 10 Febbraio 2014 00:00

Il giorno 5 febbraio 2014, presso la sede della Giunta Regionale della Campania, si è tenuta una riunione su “Stato di crisi Sanità privata”.

Erano presenti l’Assessore al Lavoro, Severino Nappi, nella qualità di Coordinatore della cabina di regia  per la gestione delle crisi e dei processi di sviluppo, il Vice Presidente Confindustria Sez. Sanità, Ottavio Coriglioni, il Vice Presidente Unione Industriali Sez. Sanità e socio fondatore di Federsalute Napoli Eugenio Basile, il Presidente di AIOP, Sergio Crispino, i rappresentanti di FederLab-SBV, Pietro Napoletano e Arturo Meo, il Coordinatore Regionale CIFA Italia, Elpidio Antonio Di Caprio.

I rappresentanti delle associazioni datoriali presenti hanno illustrato lo stato di crisi in cui versa il comparto anche a seguito del DM 18 ottobre 2012 che ha adottato il nuovo tariffario che prevede abbattimenti delle tariffe fino al 40%, atto recepito dalla Regione Campania con decreto commissariale n. 32/2013. L’adozione di questo tariffario incide notevolmente sulla capacità economico-finanziaria delle strutture sanitarie accreditate in quanto queste ultime sono obbligate a possedere una specifica organizzazione strutturale, di personale e tecnologica, di cui Regione Campania aveva tenuto conto in sede di adozione del precedente tariffario. Il notevole abbattimento delle tariffe implica necessariamente, da parte delle strutture sanitarie accreditate, una riorganizzazione dell’attività che implica l’adozione di provvedimenti di riduzione del personale. Per quanto concerne il settore laboratoristico ospedaliero privato, viene invece evidenziato che, a causa dell’incremento tariffario per le prestazioni ospedaliere erogate dalle case di cura, cui non è seguito il consequenziale incremento del budget, il limite di spesa viene raggiunto e superato già nel mese di ottobre ed inoltre, essendo stato emanato il DCA n. 4/2013 con valenza retroattiva, anche per l’anno 2012 molte prestazioni già erogate non sono state remunerate. A tal fine chiedono il ricorso alla Cig in deroga per i lavoratori del comparto anche per l’anno 2014 ed un tavolo di confronto per affrontare le complesse problematiche del settore.

Dopo ampio ed approfondito dibattito si è convenuto quanto segue:

-       Le Associazioni datoriali di categoria e le OO.SS. attiveranno dei tavoli di confronto, presso le singole aziende, al fine di addivenire ad accordi in sede sindacale o aziendale per richiedere la concessione della Cig in deroga, per i lavoratori del comparto, anche per l’anno 2014, tenendo presente le indicazioni delineate con l’accordo quadro regionale siglato in data 14 ottobre 2013 presso il Settore Ormel della Regione Campania;

-       Regione Campania, tramite la cabina di regia, attiverà un tavolo di concertazione, con la partecipazione degli altri soggetti interessati, per valutare gli interventi e i provvedimenti necessari a sostenere i livelli occupazionali nell’ambito del processo di riorganizzazione della rete laboratoristica privata accreditata, imposto dalla recente normativa.

 
Di Iorio rieletto presidente di Federfarma Napoli PDF Stampa E-mail
Martedì 14 Gennaio 2014 00:00

Michele Di IorioIl Dr. Michele Di Iorio è stato rieletto presidente di Federfarma Napoli.

Riportiamo di seguito l'articolo pubblicato oggi su Il Mattino (questo il link all'articolo originale: http://www.ilmattino.it/napoli/federfarma_napoli_elezioni_di_iorio/notizie/448198.shtml)

Elezioni Federfarma Napoli. Superiore a ogni previsione, anche in confronto alle precedenti elezioni dei vertici del sindacato, l’affluenza dei titolari di farmacia di Napoli e provincia: hanno votato, infatti, poco meno di 700 dei 780 aventi diritto, per un’affluenza vicina al 90% .

Nella tarda serata di lunedì, dopo due giorni di votazioni, si sono concluse anche le operazioni di spoglio delle schede per il rinnovo del consiglio direttivo che sarà in carica per il triennio 2014-2017.


La lista di 21 consiglieri, guidata dal presidente uscente Michele Di Iorio, è risultata, all’esito dello scrutinio, integralmente eletta; di fatto, è stato confermato, per intero, il consiglio direttivo dello scorso triennio (clicca qui per leggere i nomi di tutti i componenti).

“Da una così massiccia partecipazione - commenta il presidente uscente di Federfarma Napoli - giungono alla dirigenza due importanti segnali: da un lato si esalta il senso di appartenenza dei titolari ai “colori” di Federfarma, dall’altro si amplia l’impegno per il nuovo consiglio che dovrà affrontare nei prossimi tre anni tutta una serie di criticità non ancora risolte”.

Di Iorio conclude: “Un’affluenza così alta rappresenta anche un ringraziamento della categoria per quanto fatto dal sindacato nel triennio appena concluso, ma testimonia soprattutto una voglia di partecipare della stessa categoria alle strategie decisionali che la coinvolgono".

I 21 consiglieri neo eletti si riuniranno lunedì 20 gennaio per procedere alla nomina delle cariche associative, così come previsto dallo statuto vigente di Federfarma Napoli.

 
Federfarma Napoli, Di Iorio si ricandida: perché votarmi PDF Stampa E-mail
Mercoledì 08 Gennaio 2014 11:12

Michele Di IorioRiportiamo di seguito l'articolo che appare sul Mattino di ieri, 7 gennaio 2014, relativamente alla candidatura di Michele di Iorio alla presidenza di Federfarma Napoli. Questo il link all'articolo sul Mattino online.

A tre anni dall’ultima scadenza elettorale, i prossimi 12 e 13 gennaio i titolari delle oltre 700 farmacie di Napoli e Provincia sono chiamati alle urne per eleggere i vertici del Sindacato. Il Presidente uscente, Michele Di Iorio, forte della leadership conferitagli dagli ultimi tre mandati, presenta la propria ricandidatura con una lista di colleghi che vede la riconferma pressoché totale di una compagine che negli ultimi anni è riuscita a confrontarsi al meglio con le tante criticità presenti nel comparto farmaceutico locale.

“Nell’ultimo triennio - spiega Di Iorio - abbiamo raggiunto diversi traguardi. Primo tra tutti l’abbattimento dei tempi d’attesa relativi ai pagamenti delle Asl alle farmacie: siamo passati da un ritardo medio di oltre dieci mensilità ai circa 90 giorni attuali con la concreta prospettiva di arrivare ad una definitiva, storica, normalizzazione. In questi anni, abbiamo anche sottoscritto significativi accordi con Regione ed Asl, come la distribuzione per conto e quella dei presidi per diabetici che hanno consentito cospicui risparmi di danaro pubblico, restituendo alle farmacie napoletane il ruolo di cerniera tra cittadini e servizio sanitario. Ultima conquista, in ordine cronologico, l’intesa siglata sul Cup, il centro unico di prenotazione che dal 1° gennaio consente alle farmacie di città e provincia di effettuare prenotazioni di visite mediche ed esami presso tutte le strutture delle Asl Napoli 1 Centro, Napoli 2 Nord e Napoli 3 Sud”.

Leggi tutto... [Federfarma Napoli, Di Iorio si ricandida: perché votarmi]
 
Gruppo Piccola Industria UI Napoli: Basile nella nuova squadra di Bencivenga PDF Stampa E-mail
Martedì 17 Dicembre 2013 00:00

Paolo Minucci Bencivenga è stato confermato Presidente del Gruppo Piccola Industria dell'Unione Industriali di Napoli. Nella giunta di presidenza è stato eletto tra gli altri Eugenio Basile, socio fondatore di Federsalute Napoli.

 
UNITALSI Napoli: Bourelly consigliere PDF Stampa E-mail
Lunedì 16 Dicembre 2013 00:00

La sottosezione di Napoli dell'UNITALSI ha rinnovato le proprie cariche sociali.

 

All’esito dello scrutinio delle schede elettorali, Renato Carraturo è stato eletto alla carica di Presidente della Sottosezione di Napoli.

Leopoldo Gimmelli, Giovanna Capezzuto, Annantonia Cappelli, Guido Bourelly (consigliere di Federsalute Napoli) e Francesco Iovine risultano eletti alla carica di consiglieri di Sottosezione.

 
Premio "Di padre in figlio" a Petrone Group PDF Stampa E-mail
Domenica 15 Dicembre 2013 00:00

Il premio"Di padre in figlio" è stato assegnato quest'anno, per la categoria "Fratelli al comando", a Petrone Group. Il riconoscimento, che premia le migliori realtà imprenditoriali familiari, è stato assegnato all'azienda farmaceutica che, in quasi cinquant'anni di attività, si è affermata nel tempo con la famiglia Petrone al timone, dapprima nella figura del fondatore, il Cav. CArmine Petrone, e successivamente dai suoi tre figli Raffaele, Massimo e Pierluigi.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 3 di 15

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie policy page.

OK